I consiglieri dell’Ordine siano illibati

di Vincenzo Sparti

Negli ultimi giorni i quotidiani locali danno notizia di vicende coinvolgenti i consiglieri dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Come spesso accade in simili frangenti è opportuno sospendere il giudizio finché non sarà fatta chiarezza nelle opportune sedi giurisdizionali.
Forza del Popolo è un movimento politico nuovo, che nasce dal basso, e nasce proprio da avvocati. Non può, quindi, esimersi dal dire la propria. Continua la lettura di “I consiglieri dell’Ordine siano illibati”

L’Ars approva la mozione contro gli scippi finanziari del Governo Renzi

L’atto parlamentare ha un’importanza più politica che pratica. Ma è importante anche per questo: perché sancisce il fatto che, nel 2014, il Governo Renzi ha depredato circa 5 miliardi di Euro alla Regione siciliana. Il gruppo parlamentare del PD ha votato contro per non inimicarsi Renzi. Ma, sottobanco – con il gioco delle assenze – anche il Partito Democratico ha contribuito, anche se in modo ambiguo, a far approvare la mozione

Continua la lettura di “L’Ars approva la mozione contro gli scippi finanziari del Governo Renzi”

Ars: i deputati del PD scappano dall’Aula per non votare la mozione contro gli scippi di Renzi

Ieri, all’Assemblea regionale siciliana, abbiamo assistito a una scena quasi comica: i parlamentari del PD che sono letteralmente fuggiti da Sala d’Ercole per non votare una mozione che ha comunque sortito un effetto politico importante: ha certificato che il Governo Renzi ha scippato alla Regione siciliana un sacco di soldi. Oggi pomeriggio la seconda puntata di questa ‘operetta’ parlamentare. In questo articolo riassumiamo i termini della questione

  Continua la lettura di “Ars: i deputati del PD scappano dall’Aula per non votare la mozione contro gli scippi di Renzi”

“Una Sicilia con le carte in regola”. E le carte dello Stato, come sono?

L’indimenticato Presidente della Regione Siciliana, Piersanti Mattarella, parlava della necessità di “una Sicilia con le carte in regola”. Facciamo nostra questa battaglia e Dio solo sa quanto è dura.  Ma ci batteremo anche perché le carte in regola le abbia anche uno Stato che, secondo la Corte dei Conti, continua a trattenere risorse che ci appartengono. Lo dimostra anche il caso della mozione oggi in discussione all’Ars…

Continua la lettura di ““Una Sicilia con le carte in regola”. E le carte dello Stato, come sono?”

Il Referendum sulle trivelle, Renzi, Crocetta e il tradimento dell’ANCI Sicilia

L’istituto del Referendum è stato pensato nei primi anni ’70 del secolo passato quando c’erano DC e PCI che volevano controllare tutto all’insegna del consociativismo. Da qui il quorum al 50% più uno. E oggi? Forse le regole andrebbero riscritte. Quanto al risultato in Sicilia, non è da sottovalutare, considerato che si sono impegnati solo i grillini, i movimenti No Triv e qualche dirigente del PD. Chi ha tradito il Referendum e i Siciliani è stata l’ANCI Sicilia Continua la lettura di “Il Referendum sulle trivelle, Renzi, Crocetta e il tradimento dell’ANCI Sicilia”

Nessuna fuga, sino alla vittoria

Forza del Popolo s’interroga da tempo su cos’altro debba subire il popolo affinché reagisca, fin dove possano spingersi i segni dello sfacelo affinché il popolo si desti e riappropri del suo destino. A tale interrogativo non segue alcuna risposta, poiché il movimento non attende né guerre né totalitarismi affinché abbia luogo una ri-Costituente democratica, cioè la ricostruzione dalle fondamenta della Repubblica italiana. Continua la lettura di “Nessuna fuga, sino alla vittoria”

Astensione tra legittimità e strumentalizzazioni

Nella mia incoercibile libertà personale posso liberamente decidere di sottrarmi alla disputa politica di una o più questioni, perché – ad esempio – non abbraccio né l’una opzione referendaria né l’altra, o perché – nella autentica pugna politica – ritengo di non voler contribuire al raggiungimento del quorum, che esiterebbe il risultato che non gradisco. Conseguentemente, l’opzione dell’astensione è sul piano individuale, e della lotta politica in generale, senza dubbio legittima, anzi moralmente inattaccabile. Continua la lettura di “Astensione tra legittimità e strumentalizzazioni”

Forza del Popolo, granello di senape

E’ innegabile che l’attuale sistema politico-istituzionale, al di là della sua apparente democraticità, sta devastando intere fasce della popolazione ed abbandonando il meridione alla morte. “I governi e le classi dirigenti oggidì si appoggiano non sul diritto, neanche sopra una parvenza di giustizia, ma sopra una organizzazione così ingegnosa, grazie ai progressi della scienza, che tutti gli uomini sono presi in un cerchio di violenza dal quale non hanno alcuna possibilità di uscire” (Lev Nikolàevič Tolstòj, Il regno di Dio è dentro di voi). Continua la lettura di “Forza del Popolo, granello di senape”