Forza del Popolo aderisce al progetto culturale di Diego Fusaro

Nella foto da sx a dx: Vincenzo Sparti, Diego Fusaro, Lillo Massimiliano Musso, Cesare Sciabarrà

Forza del Popolo, la nuova formazione politica siciliana che annovera tra i suoi ranghi Vincenzo Sparti e Lillo Massimiliano Musso, aderisce al progetto culturale “Una Nuova Italia” di Diego Fusaro*. 

vincenzo spartiPer Vincenzo Sparti, presidente di Forza del Popolo, “vi è grande condivisione dell’allarme lanciato da Diego Fusaro ad Agrigento in occasione della presentazione del suo progetto culturale. E’ chiaro che l’azione politica deve essere sempre anticipata ed accompagnata dalla profonda comprensione degli equilibri che si toccano. La società odierna è sprofondata nel baratro per l’impoverimento culturale delle persone, rimbambite da troppi talk show e imbarbarita nella ricerca di chissà quali chimere. Il crollo morale delle Istituzioni è evidente e la responsabilità è dei partiti, infarciti di disonesti e corrotti. Tuttavia, non per questo dobbiamo arrenderci. Dobbiamo avere il coraggio di ribellarci all’ignoranza, al pregiudizio, al malgoverno. E la battaglia politica parte dalla cultura, quindi dalla comprensione degli eventi e dalla adeguata programmazione del futuro”.

lmaxm convegnoPer Lillo Massimiliano Musso, segretario politico di Forza del Popolo, “Fusaro è un visionario che vede chiaro, un potente energizzante delle coscienze. Aderire al progetto culturale Una Nuova Italia è per noi di Forza del Popolo un fatto naturale ed una questione di coerenza. Come potremmo non rispondere presenti, se è da almeno vent’anni, dai banchi dell’università, che sosteniamo le ragioni che hanno originato il progetto culturale di Fusaro? Sovranità popolare, nazionale e monetaria, riformulazione delle categorie sociali e concettuali, contrasto della forza accentratrice ed espansionistica del mercato e del potere invasivo delle multinazionali, riproposizione dell’ideologia non per essere idolatrata ma per porla al servizio delle persone, come programmazione ragionata e condivisa del futuro di una comunità, sono temi presenti nel nostro tessuto ideologico. Noi socialisti cristiani, come forza rivoluzionaria e non violenta, ci siamo sia perché ci identifichiamo nel pensiero di Diego Fusaro sin dalle sue prime uscite pubbliche, intravedendo in esso una declinazione laica e concreta delle esortazioni di Papa Francesco, sia perché in Fusaro abbiamo individuato la concreta e attuale figura di saggio, in grado di indicare nitidamente percorsi pratici altrimenti oscuri e impercorribili a causa delle mistificazioni in atto provenienti da chi ha egemonizzato la cultura popolare intorno al nulla”.

* Il coordinamento di “Una Nuova Italia” ha accolto Forza del Popolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *